CUD online un mese dopo

Written by Salvatore Lo Presti. Posted in eGovernment

A circa un mese dall’avvio dell’operazione di distribuzione multicanale del Cud per i pensionati, stando ai dati comunicati dall’Inps, risultano ritirati circa 13 milioni di certificati (quasi la totalità di coloro che fanno la dichiarazione dei redditi) e il risparmio con la richiesta on line ammonta a 40 milioni di euro.

L’Inps, inoltre, sottolinea che:

  • 2,5 milioni di Cud sono stati scaricati direttamente dal sito dell’istituto;
  • quasi un milione sono stati inviati per posta su richiesta avanzata al numero verde dagli interessati o dai loro parenti;
  • 800.000 sono stati ritirati presso le sedi Inps sul territorio;
  • 8,5 milioni sono stati distribuiti dagli intermediari (caf, professionisti, patronati, etc.);
  • altri 300.000 sono stati inviati per gli altri canali (posta certificata, sportelli postali aderenti a Reti Amiche, sportelli mobili Inps).

Un bilancio definibile come più che positivo, però, non ha impedito, da un lato, al Codacons di presentare un esposto alla procura di Roma contro l’Inps per interruzione di pubblico servizio denunciando la “macchinosa” procedura per ottenere il cud via internet ma anche tramite richiesta telefonica e, dall’altro, ad un gruppo di deputati del PD di presentare un’interrogazione al ministro del Lavoro per conoscere “quali procedure abbia messo in essere Inps per porre rimedio a tali problemi e se in presenza di riscontri negativi sulle procedure in essere siano stati approntati idonei mezzi correttivi”.

[fonte: Corriere delle Comunicazioni]

{jcomments on}

Tags: , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.

Copyright © 2015 Netsquare srl - Via A. da Brescia, 7- 10134 Torino - P. IVA 10833830010                              Privacy