Addio al fax nella Pubblica Amministrazione

Written by Salvatore Lo Presti. Posted in eGovernment

Il fax diventa off limits nella PA. A decretarlo, nella notte di venerdì scorso, il via libera in Commissione al Senato ad un emendamento di Lega e Pd al cosiddetto Decreto del Fare.

L’emendamento, che invece era stato bloccato alla Camera dove evidentemente prevalgono ancora gli affezionati al motto “carta canta”, ribadisce quanto già sostenuto nel CAD e cioè che le comunicazioni verso la Pubblica Amministrazione e al suo interno dovranno avvenire per via telematica (con posta elettronica certificata) ma, inoltre, manda chiaramente e definitivamente in pensione il fax aggiungendo la frase “ferma restando l’esclusione dell’invio a mezzo fax”.

 

 

L’obiettivo di un intervento del genere è, ovviamente, duplice. Da un lato si punta a facilitare l’interazione di cittadini e imprese con gli enti pubblici e, invece, dall’altro l’obiettivo è evitare sprechi di carta in modo da contenerne i relativi costi. Da quest’ultimo punto di vista c’è da augurarsi che nei nostri uffici pubblici non si sostiuisca il foglio fornito dal fax con la stampa del documento arrivato via e-mail; la speranza è che si desista dal voler continuare a tutti i costi ad alimentare il tanto odiato faldone cartaceo, simbolo da sempre della lentezza della macchina burocratica italiana.

Tags: , , , , , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.

Copyright © 2015 Netsquare srl - Via A. da Brescia, 7- 10134 Torino - P. IVA 10833830010                              Privacy